Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

VERONA: Infinitamente, il Festival di Scienze e Arti.

Quando: 11 marzo 2013, 08:24

Newsletter

infinitamente2013

Si terrà dall’11 al 17 marzo 2013 la quinta edizione di Infinitamente, il festival di scienze ed arti ideato dall’ Università degli Studi di Verona in collaborazione con il Comune di Verona e il Consorzio di promozione turistica Verona Tuttintorno.

La manifestazione, pensata con un’impostazione multidisciplinare e divulgativa, torna a coinvolgere il grande pubblico appassionato di scienza, che desidera approfondire le questioni scientifiche, le sfide tecnologiche e le domande più stimolanti che le ultime scoperte stanno ponendo alla comunità scientifica internazionale.

Gli appuntamenti si terranno in diverse sedi culturali pubbliche e private della città, con un calendario che prevede incontri con scienziati, protagonisti del mondo culturale e artistico internazionale, mostre, laboratori didattico – ludici, proiezioni, concerti.

L’edizione di quest’anno avrà, come filo conduttore, i concetti chiave di attrazione e relazione, che saranno sviluppati nelle seguenti 4 tematiche:

  • L’attrazione. Un mondo di relazioni. Dall’attrazione all’empatia per riflettere sui meccanismi alla base della socialità umana.
  • Passioni e magnetismi. Per chi coltiva il gusto degli interessi che danno valore alla vita.
  • Neuroscienze, comportamento e chimica dell’amore. Per capire cosa accade quando il cervello si innamora.
  • Dall’uomo all’universo. I temi più affascinanti di fisica e astrofisica: bosone di Higgs, buchi neri e nascita dell’universo.

Il tema è particolarmente suggestivo, per i riferimenti alle scienze cognitive, matematiche e fisiche, oltre che ai rimandi negli ambiti psicologici e psicanalitici, filosofici, artistici.

Per le famiglie con bambini ecco la lista dei Laboratori che si terranno nel week end del 16/17 Marzo. 

La partecipazione ad ogni evento è gratuita e consentita fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

Le prenotazioni si ricevono fino al 16 marzo, al numero telefonico di ASTER: 045 8036353.
Giorni e orari di prenotazione: Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 16.15. Sabato 9 e 16 marzo dalle ore 9.00 alle 13.00.

Vi indichiamo solo i Laboratori fino agli 11 anni, sul sito ufficiale potrete trovare anche quelli riservati agli adulti o ai ragazzi. Per vedere dove si trovano consulta la mappa di Infinitamente!

  • Sabato 16 marzo, ore 15.00 – 17.00, Arsenale: Buchi legni e marchingegni. A cura di Silvia Casturà e Salvatore Ammirati di BLU SOLE. Numero partecipanti: 16 (2 turni da 90’ l’uno). Dai 6 agli 11 anni.

Un laboratorio emozionante, in cui ciascun materiale a disposizione si può combinare con gli altri in infinite varianti. Ne verrà fuori un giocattolo, o meglio un marchingegno, strabiliante e coloratissimo da smontare e rimontare ogni volta che vorrai in modo diverso.

  • Domenica 17 marzo, ore 15.00 – 17.30, Biblioteca Civica: L’Universo è mio! – Kit per primitivi in erba. A cura di Associazione EvolutaMente – Guide Grotta di Fumane. Numero partecipanti: 25 (2 turni da 60’ l’uno). Dai 7 agli 11 anni.

Animali, ossi, pietre focaie, ritoccatori, pelli e colori naturali: costruiamo insieme il corredo dei piccoli preistorici. Quali materiali erano noti ed utilizzati dai piccoli Sapiens di 40.000 anni fa? Com’era il mondo intorno a loro e di cosa avranno avuto paura? Chi gli raccontava storie di orsi delle caverne, mammuth e rinoceronti lanosi?

  • Domenica 17 marzo, ore 15.00 – 17.00, Arsenale: Libri scombina-colori. A cura di Silvia Casturà e Salvatore Ammirati di BLU SOLE. Numero partecipanti: 16 (2 turni da 90’ l’uno). Dai 6 agli 11 anni.

I LIBRI SCOMBINA-COLORI sono libretti speciali, da dipingere con i colori acrilici, decorare con i pastelli ad olio e rilegare al momento. Per giocare con i colori, le forme, i segni, e poi divertirsi a scombinare tutto, inventando nuove relazioni tra le pagine!

  • Sabato 16 e domenica 17 ore 09.00 – 11.00, Duomo di Verona, lato cancello di entrata al chiostro di S.Elena: Sulle tracce geo-antropiche e paesaggistiche delle origini di Verona. A cura di Giorgio Chelidonio, esperto in didattica del paesaggio. Numero di partecipanti: 25. Dagli 8 agli 80 anni.

I paesaggi, “naturali” o antropizzati, sono certamente avvertiti come “attrattori” culturali, magari solo turistici, facendo percepire l’insieme come panorama spesso in modo cartolinistico.

Per sua stessa natura ogni paesaggio è invece un mosaico complesso, composto da innumerevoli “tessere” la cui comprensione narra l’evoluzione geo-ambientale e antropica del luogo.
Coglierne i dettagli e le loro relazioni, intessute di frammenti ambientali più o meno antichi, di toponimi e, finalmente, di scenari riepilogativi è un esercizio che introduce alla comprensione del “genius loci” dei singoli siti.
Si propone un itinerario (circa 2 ore), dall’area del Duomo a Castel S.Pietro, come percorso esemplificativo della complessità geo-ambientale delle origini di Verona.

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 15.00 – 17.00, Educandato agli Angeli: Attrazione frattale. A cura di Pleiadi. Numero partecipanti: 25 (2 turni da 75’ l’uno). Dai 7 ai 10 anni.

Un laboratorio che vede i bambini con le mani in carta. Grazie infatti a fogli di carta, alle loro mani e alla fantasia potranno costruire dei meravigliosi modelli di frattali che si trovano in natura. I frattali sono degli oggetti geometrici la cui forma è data da una ripetizione a varie dimensioni della stessa figura, un esempio pratico di questo è il broccolo romano. I bambini avranno la possibilità di costruire dei frattali e di creare un gioco magnetico con esso.

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 15.00 – 17.00, Educandato agli Angeli: Gocce d’Alchimia. A cura di Pleiadi. Numero partecipanti: 40 (3 turni da 45’ l’uno). Dai 3 anni

Uno spettacolo tra scienza e meraviglia per affascinare grandi e piccini al mondo degli scienziati. Uno stravagante scienziato mostrerà strabilianti reazioni chimiche e stupefacenti esperimenti di fisica che hanno l’obiettivo di incantare e divertire il pubblico.

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 15.00 – 18.00, Arsenale: Nel regno di Si Piuh. Giochiamo all’informatica. A cura di Giovanni Michele Bianco. Numero partecipanti: due attività in contemporanea, 10 partecipanti per attività (4 turni da 45’). Dai 5 agli 11 anni

I computer sono dovunque. Tutti noi dobbiamo sapere come usarli e molti di noi li usano tutti i giorni. Ma come funzionano? Come pensano? E come si fa a renderli più veloci e affidabili, insomma migliori? L’informatica è una scienza affascinante che risponde a queste domande. Semplici divertenti attività adatte a bambini della scuola primaria, introducono i concetti fondamentali dell’informatica, senza che si debba usare alcun computer. I bambini e le bambine sono coinvolti in un laboratorio che sviluppa le capacità di risoluzione dei problemi, di comunicazione e la creatività in un contesto significativo, ma anche divertente. (Nel regno di Si Piuh, sito web)

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 15.30 – 17.30,. Educandato agli Angeli: Attratti dalla scienza. Scientificando: un laboratorio per scienziati in azione. A cura di Laboratorio Universitario di Ricerca Medica. Università di Verona. Numero partecipanti: 20 (1 turno). Dai 8 a 14 anni

L’esperienza vuole avvicinare i più giovani a un vero laboratorio di biologia, attraverso l’utilizzo di strumenti di lavoro comunemente impiegati dai ricercatori. La sperimentazione, proposta sotto forma di gioco, si svolge attorno alla cellula, l’elemento fondamentale di ogni organismo vivente. Utilizzando metodi e strumenti quali pipette, provette e microscopi si esplorerà l’universo microscopico che permette a ogni cellula di vivere e riprodursi. I ragazzi potranno osservare cellule al microscopio, estrarre il DNA dalle cellule, realizzare una cromatografia su strato sottile e usare materiali e tecniche comuni di laboratorio.

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 14.30 – 17.30, Museo civico di Storia Naturale: Naturalista: Che passione! A cura di Museo Civico di Storia Naturale. Visita guidata per adulti: 3 turni (14.30 – 15.30 – 16.30) 25 partecipanti per turno.Laboratorio didattico per bambini (6-11 anni): 3 turni (14.30 – 15.30 – 16.30) 25 partecipanti per turno

Pietro Zangheri, di origine romagnola, fu un grande appassionato di scienze naturali. Nel corso di oltre mezzo secolo raccolse e catalogò le diverse specie fossili, botaniche e zoologiche della Romagna. Si tratta della più completa documentazione di materiale naturalistico riguardante un’unica regione biogeografica. Il Museo di Storia Naturale della Romagna di Pietro Zangheri fu donato alla città di Verona dallo stesso naturalista nel 1968. La collezione comprende anfibi, rettili, pesci, uccelli, e grandi mammiferi imbalsamati, fogli di erbario, oltre a vario materiale preistorico, geologico e fossile, direttamente raccolti e preparati dallo stesso Zangheri. Dopo una visita guidata, ripercorrendo l’attività svolta dal naturalista Pietro Zangheri, si sperimenteranno in prima persona i segreti utili alla raccolta su campo e alla preparazione di piante e invertebrati (insetti, ragni, ecc…), scoprendo così come può essere facile coltivare la passione per la natura o trasformare una semplice passeggiata in un’escursione naturalistica! Per capire anzitutto cosa vuol dire biodiversità.

  • Sabato 16 e domenica 17 marzo, ore 14.30 – 17.30, Museo civico di Storia Naturale: Su le mani: fingerpainting! A cura del Museo civico di Storia Naturale. Ingresso continuativo per adulti e bambini durante l’orario indicato (14.30 – 17.30) in base ai posti disponibili (ca 20)

Ispirati dalle opere di Matthew Watkins, realizzate in punta di dita sullo schermo del suo I-phone, trasformiamo le foto di alcuni animali con la fingerpainting. Con tanta fantasia e molta creatività realizzeremo delle opere d’arte uniche e originali che verranno esposte in una mostra “virtuale”.

 

Ti potrebbe anche interessare...

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997