Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

UN TOUR TUTTO SPECIALE IN PUGLIA CON FAMILY-IN

Quando: 17 gennaio 2017, 18:39

Newsletter

taranto-di-Alessandro-Pacca

Quello che vogliamo raccontarvi oggi è la nostra esperienza di viaggio fatta all’educational tour a Taranto. Family-in è un progetto del tour operator Guanalè Traveldoc con cui KAT collabora promuovendo le loro proposte di viaggio ed esperienze per famiglie. Siamo stati invitati quindi da Barbara Gambillara a sperimentare queste proposte per voi.

 

TARANTO

 

Il tuor è composto da diverse tappe alla scoperta di Taranto.

 

La città che spesso si trova al centro delle polemiche legate alla zona industriale in realtà racchiude in se cittadini orgogliosi e desiderosi di riscattare la propria terra che custodisce anche tanti tesori di cui poco si parla. Con piacere quindi vi raccontiamo la nostra esperienza di viaggio alla scoperta di quello che una famiglia con bimbi grazie alle proposte di viaggio studiate da Family-in può fare nella città pugliese.

 

A Taranto città consigliamo almeno tre attività:

(vai alla scheda di KAT sul museo > )

MARTA-ESTERNO

Siamo stati accompagnati dalla preparatissima Elisa Masi che oltre ad essere un’esperta ed appassionata di numismatica è anche la responsabile dei servizi didattici del museo. Il racconto si snoda lungo il percorso museale che segue un’ordine cronologico nella sua esposizione che fa uso anche delle moderne tecnologie multimediali.

Cosa troviamo al MARTA? il Museo illustra la storia di Taranto e del suo territorio, dal Paleolitico fino al IV secolo a. C.

Le superstar delle raccolte sono sicuramente gli Ori di Taranto e tutti i ritrovamenti archeologici venuti a galla nel corso dei Secoli soprattutto dalla zona della necropoli. Troviamo persino alcuni antenati dei giochi moderni (foto). Dopo l’ultima riapertura al pubblico del 2007 è possibile trovare anche la nuova sala didattica dove si svolgono i laboratori per i bambini.
AULA-DIDATTICA-MARTA

 

  • VISITA GUIDATA DELLA CITTÀ VECCHIA

 

Per questa visita Family-in ha selezionato per noi le guide dell’Associazione Archeoclub di Taranto che nella città vecchia organizzano visite guidate e laboratori anche per famiglie.

Abbiamo apprezzato molto l’impegno e la preparazione con cui Francesca Pizzo e Roberta Ursi ci hanno fatto conoscere le perle nascoste di questa antica parte di città che dopo anni di degrado sta cercando il riscatto grazie alle diverse iniziative culturali come quelle di questa giovane associazione.

centro-storico-taranto

Nella visita non può mancare la Cattedrale di San Cataldo che ad oggi si mostra al pubblico come una stratificazione di stili artistici appartenenti a epoche diverse. Il Duomo racchiude il preziosissimo e inaspettato Cupolone di San Cataldo rivestito e decorato con marmi policromi, intarsi e affreschi che sono testimonianza dell’influenza dello stile napoletano nella città tarantina.

san_cataldo

Si prosegue verso i caratteristici ipogei, i locali sotterranei della città che ci riportano indietro nel tempo a quando questi luoghi erano frantoi, forni e ambienti funerari.

 

Il giro si conclude con l’Università ospitata all’interno di un ex convento francescano e con il Tempio di Poseidone, detto anche Tempio Dorico, che con i suoi resti attesta lo splendore che le radici di questa città possiedono.

tempio_dorico

 

  • ESCURSIONE IN CATAMARANO

 

In fin dei conti Taranto è la città dei due mari, il Mar Grande e il Mar Piccolo, dunque non può mancare nel Tour una tappa dedicata alle bellezze marine.

città_vistadalmarGrande

Ma anche qui la proposta di Family-in è tutt’altro che scontata perché la scelta degli accompagnatori si rivela ancora una volta fondamentale. Tocca quindi all’associazione Jonian Dolphin Conservation mostrarci questi mari e non come semplici turisti ma come veri e propri “ricercatori per un giorno”. Questo gruppo di biologi infatti ha avuto la lungimirante idea di unire la loro missione, che è la ricerca e la tutela dei cetacei del Golfo di Taranto, con la divulgazione tramite il turismo.

A bordo del catamarano Taras si esce tutti insieme in mare aperto per avvistare e studiare i cetacei che, come ci racconta Carmelo Fanizza presidente della JDC, si possono avvistare in branchi anche di 200 esemplari.

 

I bambini potranno stendersi sulla rete del catamarano e in tutta sicurezza verrà insegnato loro come approcciarsi al mondo marino nel rispetto e nella tutela di queste creature. Un’esperienza che lascerà grandi e piccini estasiati.

 

GROTTAGLIE, terra della ceramica ma anche della CIOCCOCERAMICA!

 

Di Grottaglie rimane un dolce e magico ricordo e non poteva essere che così visto che le protagoniste di questa tappa sono l’azienda dolciaria Bernardi e la Bottega ceramica della famiglia Vestita.

Valeria Galeone di Sistema Museo ci guida in azienda dove veniamo accolti dal Signor Bernardi, che ha un ufficio degno di un vero Willy Wonka: cioccolato e derivati in ogni angolo della stanza, praticamente tutta la produzione della ditta. Ci racconta il lavoro che con passione porta avanti insieme alla sua famiglia, anteponendo la qualità del prodotto e della materia prima ad ogni altro aspetto senza però tralasciare il legame con il territorio, infatti molti packaging riportano il brand aziendale proprio su ceramica.

bernardi2

 

bernardi4 bernardi3 bernardi1
Quindi si riparte per conoscere un’altra famiglia di Grottaglie che ha fatto dell’artigianato la sua vocazione di vita. Bottega Vestita e’ un piccolo laboratorio che produce una grande magia fatta di ceramica. Gli ingredienti per l’incantesimo sono tradizione e innovazione, forme antiche e oggetti di design e tanti colori.

casa_vestita
casa-vestita3
Da non perdere quindi l’occasione di prenotare queste esperienze e i laboratori di Cioccoceramica.

Ecco le opzioni:

  • Opzione 1: Fabbrica del cioccolato + visita guidata nel Quartiere delle Ceramiche e Museo della Ceramica (3 h
  • Opzione 2 : Fabbrica del cioccolato + laboratorio decorazione di un magnete in ceramica (3 h)
  • Opzione 3 Fabbrica del cioccolato (1 h)

casa-vestita2

LATERZA

 

Altra tappa del Tour proposto da Family-in è Laterza, della quale ci mostrano il lato naturale e selvaggio ma anche quello raffinato e culturale.

 

Sapete che anche in Italia esiste un gran canyon? Se non ne avete mai visto uno non perdetevi l’Oasi Gravina di Laterza che fa parte del grande Parco delle Gravine.
Quest’area protetta, lunga 12 km e profonda 230 metri, racchiude in se una flora e una fauna molto eterogenea; le gravine sono delle spaccature nel terreno e questa di Laterza nella quale ci guida Francesco Rizzello di CEA (Centro di Educazione Ambientale “Parco delle Gravine”) è un vero scrigno di biodiversità.

laterza

Macchia mediterranea, roccia viva e cielo azzurro, in questo angolo di natura incontaminata con i bambini possiamo fare escursioni, arrampicate e osservare animali rari come la cicogna nera o il capovaccaio detto anche l’avvoltoio degli egizi.

Dalla zona selvaggia e aspra ci spostiamo nel cuore della piccola cittadina che ospita presso il Palazzo Marchesale il MUMA – Museo della maiolica di Laterza.

La guida per questa visita è il direttore dello IAT di Laterza Nicola Zilio e senza di lui le storie racchiuse nella turchina ceramica laertina non avrebbero l’occasione di raccontarsi allo stesso modo.

 

Il museo ha appena un anno di vita e la collezione è costituita principalmente da pezzi provenienti dalla raccolta privata di Riccardo Tondolo e ne fanno parte circa 160 esemplari tra piatti trionfali, albarelli e supellettili che nel corso del 2016 sono stati ammirati da circa 11.000 visitatori; anche qui è prevista la possibilità di partecipare a laboratori di ceramica.

muma2 muma
Tutti i trasferimenti del tour sono stati eseguiti con grande simpatia e professionalità da NCC TaranTo di Mimmo che con la sua flotta può portare a spasso anche più di una famiglia. Prenotazioni al +39 3389460029

 

Per partecipare ad uno dei tour organizzati da Family-in potete scriveteci all’indirizzo info@kidsarttourism.com.

 

Un piccolo omaggio speciale aspetta tutte le famiglie di KAT che prenoteranno un tour!

 

Articolo a cura di Annalisa Marino per KAT.

Ti potrebbe anche interessare...

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997