Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

GENOVA: Museo di Archeologia Ligure

Quando: 18 marzo 2015, 17:02

Newsletter

il museo archeologico di genova per i bambini

Il Museo di Archeologia Ligure offre un ampio panorama sul passato più antico della nostra regione: dai giganteschi orsi delle caverne che 80.000 anni fa svernavano nelle nostre grotte durante i rigori dell’ultima glaciazione fino alle importanti città romane della Liguria, Genova in particolare come confermano le recenti scoperte urbane per questo periodo. Il percorso espositivo, recentemente ampliato e dotato di numerosi supporti didattici, si snoda attraverso “scoperte” di sensazionale importanza; le più importanti sono le sepolture paleolitiche, più cospicue e meglio conservate d’Europa di cui la più antica, circa 20.000 anni fa, è detta del “Principe” delle Arene Candide per la straordinaria ricchezza del corredo.

MATERIALI e STRUMENTI DIDATTICI DISPONIBILI AL MUSEO

  • Ricostruzione del volto del Principe della Caverna delle Arene Candide
  • Libro Parlante sul Principe delle Arene Candide e sui cacciatori paleolitici
  • Ricostruzione dell’abbigliamento di un cacciatore vissuto oltre 20.000 anni fa in Liguria
  • Video sul restauro del sarcofago del sacerdote egizio Pasherienaset
  • Materie prime, riproduzioni e ricostruzioni di strumenti preistorici (su richiesta, da concordare con gli archeologi del museo)

Il Museo puo’ organizzare visite guidate specifiche per famiglie con bambini su prenotazione:  Informazioni / Prenotazioni / Costi: tel. 010.6984045 e-mail: archliguredidattica@comune.genova.it

A calendario sono inoltre organizzate attività per bambini e famiglie

VILLA PALLAVICINI E IL SUO PARCO

parco-villa-pallavicini

Il Museo ha sede a Villa Durazzo Pallavicini, uno dei migliori esempi delle “residenze di villa” nobiliare, che nei secoli passati furono tradizione delle potenti famiglie aristocratiche genovesi e che oggi arricchiscono di storia e cultura tutto il territorio del Comune di Genova. Nel panorama dei giardini storici, sia locale che nazionale, il parco romantico di villa Durazzo Pallavicini occupa un posto di rilievo. Fu costruito per volere di Ignazio Alessandro Pallavicini che ne affidò la progettazione e realizzazione a Michele Canzio, scenografo del Carlo Felice nonché maestro presso l’Accademia di Belle Arti.

I lavori, realizzati tra il 1840 e il 1846, diedero compimento ad un’opera considerata oggi tra le più alte espressioni di giardino romantico ottocentesco. Il visitatore si trova così a “viaggiare” attraverso viali contornati da architetture neoclassiche, neogotiche, rustiche, ora affiancate da palme e piante esotiche, ora da lecci e allori. Da evidenziare la scenografia del Lago Grande,  a cui si arriva dopo aver visitato le grotte: qui la maestria scenografica del Canzio si rivela in pieno, con tempietti e ponticelli che si affacciano sul bacino del laghetto.

MAGGIO 2014: IL PARCO ATTUALMENTE E’ IN RISTRUTTURAZIONE.

Si comunica che a partire da martedì 3 settembre 2013 il parco di villa Pallavicini sarà temporaneamente chiuso al pubblico causa lavori di restauro e manutenzione straordinaria.

Sarà possibile, su prenotazione, visitare lo stato di avanzamento dei lavori nel parco con visite accompagnate, nei fine settimana, previa prenotazione a:
amicivillapallavicini@gmail.com
oppure numeri
+393403020612 (Giorgia)
+393285878644 (Sara)

Peglinforma sarà aperto, a partire dal 2 settembre 2013, solo al sabato e alla domenica, con orari 10 – 18.

L’orto botanico resterà aperto e visitabile al pubblico dal mercoledì al venerdì dalle 9 alle 13. Nelle giornate di sabato e domenica l’orario di apertura sarà dalle 10 alle 12:45 e dalle 15 alle 17:45 e sarà attivo il servizio di visita accompagnata, negli orari: 10:15 – 11:30 – 15:15 – 16:30.

Il Museo di Archeologia Ligure sarà aperto al pubblico con il seguente orario:
da mercoledì a venerdì (ore 9 – 19);
sabato e domenica (ore 10 – 19).

Per informazioni, vi invitiamo a contattare Peglinforma al n. 0104076473 (sabato e domenica) o a scrivere al seguente indirizzo mail: peglinforma@solidarietaelavoro.it

All’ interno del Parco c’e’ anche un Giardino Botanico, riaperto lo scorso ottobre dopo alcuni anni di restauro. Il percorso esterno comprende la macchia mediterranea, la caratteristica associazione di arbusti aromatici tipica delle nostre coste, assieme ad altri settori con le piante “utili”, aromatiche e velenose. Le serre, alcune delle quali nuove, sono splendide ed ospitano una grande varietà di piante, anche di grande taglia.

 

 

Ti potrebbe anche interessare...

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997