Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

CORTINA D’AMPEZZO (Belluno): Musei delle Regole

Quando: 22 dicembre 2014, 17:57

Newsletter

Loading Map....

SPECIALE ESTATE 2015:

Tutti i giorni Musei delle Regole CACCIA ALLA TRECCIA Un’antica ricetta tradizionale ampezzana è andata perduta. Armati di una pratica audio guida e di una mappa illustrata, i piccoli esploratori andranno alla scoperta degli ingredienti per la focaccia filosofale. La caccia al tesoro è disponibile tutta l’estate per le famiglie, grazie a un pratico libretto e un’audioguida che sono entrambi presenti nei Musei.

IL MUSEO INCANTA 2015

Montagna energia per la vita

 

Al via l’ottava edizione de IL MUSEO INCANTA,

la rassegna dei laboratori dei Servizi educativi dei Musei delle Regole

 

Il tema conduttore: Montagna energia per la vita

Montagna energia per la vita. Questo il motto che l’ottava edizione de Il Museo incanta dedica ad Expo 2015. Nutrimento, energia, pianeta, vita: quattro parole, quelle scelte dall’esposizione universale, che guideranno le esperienze all’interno dei musei e delle mostre delle Regole d’Ampezzo.

Montagna è nutrimento: il patrimonio alimentare tradizionale è un’importante eredità culturale che non va perduta, insieme ai gesti esperti che conducono dai saperi ai sapori, dal prato al piatto.

Montagna è pianeta, quello che da secoli le Regole d’Ampezzo proteggono e amministrano in maniera collettiva. Un territorio che quest’anno celebra un importante anniversario: 600 anni sono passati dall’acquisizione dei meravigliosi pascoli di Lerosa e Travenanzes e antiche pergamene in mostra a Ciasa de ra Regoles ne raccontano la vicenda storica.

Montagna è energia: nell’anno internazionale della luce, il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini apre le porte al microcosmo racchiuso nelle rocce, con la mostra DolomitiArtRock. Minerali, microfossili, prodotti di eruzioni vulcaniche: un mondo di bellezza che la magia del microscopio svelerà all’occhio curioso dei bambini.

Montagna è vita, cultura, storia: da assaporare con tutti i sensi, grazie al percorso tematico che il Museo Rimoldi propone per la stagione estiva. Arte da toccare, gustare, respirare, ascoltare: i quadri diventano storie, le note si trasformano in suoni su tela e i colori in frammenti di poesia.

 

Il programma

Tanti sono i laboratori e le animazioni museali in programma dal 12 luglio al 2 settembre nei Musei delle Regole, ispirati alle mostre o alle manifestazioni culturali di Cortina.

La rassegna, che come ogni anno è inserita nel cartellone provinciale di Reteventi Belluno, gode del patrocinio della FAMU (Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo) e della Fondazione Dolomiti Unesco.

 

SU KAT TUTTO IL PROGRAMMA!

 

****

La Valle d’Ampezzo è una vallata dolomitica compresa nella provincia di Belluno. È circondata a 360° dalle Dolomiti Ampezzane, e compresa all’interno del comune di Cortina d’Ampezzo. Soprannominata la perla delle Dolomiti, è una rinomata località turistica invernale,  oggi teatro di numerosi eventi sportivi di rilevanza internazionale legati alla montagna e agli sport invernali.

“Cortina è il posto più bello del mondo”, nei decenni lo hanno detto, scritto, cantato e dipinto tutti i frequentatori della valle, da personalità del calibro di Hemingway o Montanelli. Cortina è la Regina delle Dolomiti, montagne uniche al mondo dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO, un patrimonio da custodire e valorizzare perché rappresenta un’eccellenza non solo italiana. musei per i bambini a Cortina

Le Regole

In molte località europee sopravvivono delle proprietà collettive. A Cortina sono le Regole d’Ampezzo. Qui boschi e pascoli sono da secoli proprietà collettiva della comunità originaria. La proprietà e l’uso collettivo delle risorse forestali e pascolive rappresentò per lunghi secoli la fonte essenziale dei mezzi di sopravvivenza per la popolazione ampezzana, regolamentò, inoltre, il rapporto fra l’uomo e l’ambiente, permise un uso sostenibile del territorio naturale della valle. Questo ordinamento dalle origini antiche, stabilisce diritti collettivi di godere e di gestire il territorio.

Le terre non possono essere vendute, né sono soggette a mutamenti di destinazione: è un patrimonio naturale, culturale ed economico. Un patrimonio in comproprietà, da trasmettere ai figli dove uso conservativo e produttivo coincidono. Oltre alla secolare gestione del patrimonio naturale di boschi e pascoli, le Regole svolgono un’attività culturale finalizzata alla conservazione e promozione della lingua e delle tradizioni ampezzane e alla valorizzazione dei beni storici e artistici della comunità.

Le Regole e i Musei di Cortina

Tre sono le realtà museali delle Regole d’Ampezzo: il il Museo Etnografico “Regole d’Ampezzo“, che illustra attraverso oggetti e immagini la tradizione silvo-pastorale della comunità regoliera, il Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini”, dedicato ai fossili delle Dolomiti; il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi “ con una delle più importanti collezioni del Novecento Italiano.

Se siete  a Cortina, sicuramente ci siete per fare vita all’aperto… Ma cercate di approfittare (magari in una giornata di brutto tempo) anche di questi Musei piccoli gioelli che interesseranno tutta la famiglia!

Il Museo Etnografico presenta un percorso museale che ha lo scopo di far capire a tutti i visitatori come dietro un paesaggio di boschi e pascoli, che tutti ammirano, vi siano scelte secolari che le generazioni passate hanno compiuto e come questa ‘istituzione, tuttora riconosciuta, sia oggi ancora valida e operante.

MOLTO EDUCATIVO PER I BAMBINI! Museo Etnografico per i bambini a Cortina Il Museo Paleontologico presenta una delle più consistenti collezioni di fossili oggi esistenti. Nelle sue vetrine sono racchiusi milioni di anni di storia della vita sulla terra! SARA’ INTERESSANTISSIMO PER TUTTI I GIOVANI COLLEZIONISTI DI FOSSILI! museo Paleontologico per i bambini a Cortina Infine, la collezione del Museo  d’Arte Moderna e’ stata dichiarata dal  Ministero per i Beni e le Attività Culturali uno degli insiemi più significativi in Italia per l’arte del XX secolo  per la presenza di alcuni capolavori di autori come Savinio, Garbari, Depero, Guttuso e di alcuni consistenti nuclei che risultano imprescindibili per lo studio di de Pisis, Sironi, De Chirico, Semeghini, Tomea, Tosi, Campigli. Museo Rimoldi per i bambini a Cortina

 

  • Museo Etnografico Regole d’Ampezzo loc. Pontechiesa I-32043 Cortina d’Ampezzo Il Museo si trova nell’edificio dell’ex segheria delle Regole d’Ampezzo presso il Centro Culturale Alexander Girardi Hall in località Pontechiesa a Cortina d’Ampezzo. Prezzi Ingresso intero: € 8,00 Ingresso ridotto (over 65, bambini 6-14 anni): € 5,00 Ingresso famiglia: € 15,00 Ingresso gratuito: bambini fino a 6 anni Contatti tel. +39 0436 875524 museo@regole.it
  • Museo Paleontologico Rinaldo Zardiini Via Marangoi 1 loc. Pontechiesa I-32043 Cortina d’Ampezzo Il Museo si trova presso il Centro Culturale Alexander Girardi Hall, in via Marangoi 1 – loc. Pontechiesa a Cortina d’Ampezzo. Prezzi Ingresso intero: € 8,00 Ingresso ridotto (over 65, bambini 6-14 anni): € 5,00 Ingresso gratuito: bambini fino a 6 anni Con il biglietto sono visitabili anche il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi e il Museo Etngrafico Regole d’Ampezzo Contatti Tel. 0436 875502 museo@regole.it
  • Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi Corso Italia, 69 I-32043 Cortina d’Ampezzo Il Museo è ospitato nel palazzo denominato Ciasa de ra Regoles. L’edificio è situato in pieno centro a Cortina d’Ampezzo, lungo il famoso Corso Italia nei pressi della Chiesa Parrocchiale. Prezzi Ingresso intero: Euro 8,00 Ingresso ridotto (over 65, bambini 6-14 anni, soci Touring Club): Euro 5,00 Ingresso famiglia: Euro 15,00 Ingresso gratuito: bambini fino a 6 anni Contatti Tel. +39 0436 866222 museo@regole.it

logo cubo regole


Prossimi appuntamenti


Non ci sono appuntamenti segnalati in questo momento

Ti potrebbe anche interessare...

Comments (2 Responses)

  1. ilenia ha detto:

    I musei di Cortina sono adatti ad un bimbo di 4 anni?
    grazie

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997 | ELISA ROSA P.IVA intracomunitaria FR 82 480857606