Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

AMELIA (Terni): Museo Archeologico e Pinacoteca E. Rosa

Quando: 26 novembre 2015, 18:15

Newsletter

AMELIA

Il Museo Civico Archeologico e la Pinacoteca “Edilberto Rosa”

L’esposizione museale raccoglie le testimonianze di Ameria dal periodo preromano a quello della completa romanizzazione del centro, fino alla fase altomedievale.
La sezione più antica ospita i materiali di un’antica necropoli pre-romana, rinvenuta recentemente fuori Porta Romana. I primi utilizzi della necropoli risalgono al IV secolo a.C.: ha restituito ricchi corredi funerari, con presenza di oreficerie, monete ed altri materiali di pregio che denotano la presenza di traffici commerciali che mettevano in contatto gli umbri di Ameria con il mondo ellenico. La tomba più ricca ha restituito una stratificazione di corredi funerari dal IV secolo al I secolo a.C. ed una abbondanza di specchi e recipienti in bronzo per banchetto. Nella necropoli fu rinvenuto anche lo scheletro di un cane, sepolto accanto alla tomba di un bambino.
Di notevole interesse è la statua bronzea del generale romano Nerone Claudio Druso, detto Germanico, rinvenuta nel 1963. Alta più di due metri, è armata e coperta da una corazza riccamente decorata.
Contribuisce, infine, alla ricostruzione della romanizzazione di Amelia una ricca collezione di iscrizioni e basi funerarie, testimonianza di illustri famiglie amerine tra cui la Gens Roscia citata da Cicerone. Spicca per bellezza e raffinatezza l’ara cosiddetta di Dioniso: un bellissimo esemplare in marmo risalente al I secolo d.C. sulla cui fronte è scolpita la leggendaria nascita del dio.

 

Un’installazione multimediale, realizzata dalla Mizar di Paco Lanciano, “fa parlare” la statua del generale Germanico. Una parete in movimento con più immagini, video e fotografie che rimandano alla storia del Germanico e alla storia romana di Amelia. Una gestione sincronizzata di luci e audio fuori campo con un forte effetto immersivo

 

 

IL MUSEO PER LE FAMIGLIE

 

Creare un luogo dove la storia diventa gioco ed il gioco educazione: da questa idea è nato il progetto di uno spazio speciale, il nuovo Archeospazio del Museo Archeologico di Amelia, inaugurato domenica 4 ottobre 2015 in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo.

 

Amelia è un’antichissima città umbra fondata intorno al 1134 a.C., addirittura quattro secoli prima di Roma; ogni angolo della città conserva testimonianze ben visibili del suo grande passato, ma è soprattutto il Museo Archeologico a permettere di ricostruire i suoi tredici secoli di storia, grazie alle collezioni esposte al suo interno e all’opera più preziosa di tutte, la statua bronzea del generale Germanico.

 

La realizzazione dell’Archeospazio, una novità che vede qualche esempio all’estero ma ancora poco diffusa in Italia, riflette perfettamente la grande attenzione che il Museo ha sempre dimostrato nei confronti dei più piccoli, proponendo già da tempo numerose iniziative ludico-didattiche dove i bambini possono essere coinvolti e stimolati ad un apprendimento divertente e creativo, mai passivo.
Non si tratta perciò di una semplice aula didattica, ma di un vero e proprio centro educativo permanente dedicato alla storia e all’archeologia, con approfondimenti dedicati alle diversi aspetti della vita quotidiana dell’antica Roma e, ovviamente, con una particolare attenzione alla storia della città di Amelia.

 

 

Grazie agli strumenti installati all’interno della sala, infatti, si possono conoscere e toccare con mano le mura ciclopiche, l’abbigliamento dell’epoca, i passatempi ed i giochi antichi, il cielo e le divinità pagane, ma si può anche iniziare a capire quali erano le monete, le unità di peso e misura ed il sistema numerico del mondo romano.

  • Gioca con le Mura
  • Vestirsi alla romana
  • Passatempi antichi
  • L’universo dei Numeri e dei Sesterzi
  • Pesi e misure di ieri e di oggi
  • La nostra Storia
  • Germanico visto da vicino
  • Il cielo e le divinità

Lo spazio è dedicato a tutti i visitatori del Museo, in particolare a bambini e ragazzi, famiglie, scuole ed insegnanti. I visitatori potranno sostare in autonomia il tempo che desiderano per giocare, sperimentare e conoscere la storia, in tutti i livelli di apprendimento.

Inoltre, con il supporto di un operatore didattico, si potrà:

  • approfondire le tematiche
  • analizzare i particolari monumenti storici di Amelia e i reperti del Museo
  • fare esperimenti ed esercizi pratici
  • laboratori didattici e creativi
  • approfondire le tecniche artistiche e artigianali
  • creare giochi di gruppo
  • organizzare feste e compleanni a tema

Il nuovo centro didattico del Museo Archeologico di Amelia è il luogo dove la storia diventa gioco e il gioco educazione.
Lo spazio è stato realizzato grazie al contributo del Comune di Amelia, della società Sistema Museo e dell’azienda Tarkett s.p.a.

 

Per informazioni e prenotazioni:
Museo Archeologico di Amelia 0744 978120 – amelia@sistemamuseo.it
Numero Verde Sistema Museo 800 961993 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 15.00) – didattica@sistemamuseo.it

 

INFORMAZIONI GENERALI

 

Telefono: 0744 978120 – Fax: 0744 978120 E-mail: amelia@sistemamuseo.it Tipologia: Archeologico, Artistico Orari di apertura:
giugno – settembre
dal martedì alla domenica e i festivi 10.30-13.30 / 16.30-19.00
ottobre – novembre
dal giovedì alla domenica e festivi 10.30-13.30 / 15.00 -17.00
dicembre
sabato, domenica e festivi 10.30-13.30/15.00 -17.00
gennaio-febbraio
sabato, domenica e festivi 10.30-13.30/15.00 -17.00
marzo-maggio
venerdì, sabato, domenica e festivi 10:30-13:30/15:30-18:00

Possibilità di aperture straordinarie nel corso dell’anno

 

Intero € 5,00
Ridotto €3,50 (da 6-18 anni e sopra i 60 anni,/ gruppi sopra a 15 persone / Soci Icom/ giornalisti/Insegnanti/studenti universitari)
Gratuito (0-5 anni/disabili con accompagnatori/residenti la domenica)
Cumulativo (Cisterna + Museo):
Intero €6,00
Ridotto € 4,00 (da 6-18 anni e sopra i 60 anni,/ gruppi sopra a 15 persone / Soci Icom/ giornalisti/Insegnanti/studenti universitari)
Gratuito (0-5 anni/disabili con accompagnatori/ residenti la domenica)
Cumulativo (Cisterna + Museo+ Petrignani):
Intero €7,00
Ridotto € 5,00 (da 6-18 anni e sopra i 60 anni,/ gruppi sopra a 15 persone / Soci Icom/ giornalisti/Insegnanti/studenti universitari)
Gratuito (0-5 anni/disabili con accompagnatori/ residenti la domenica)

visite guidate
Da un minimo di uno ad un massimo di 30 persone
ITALIANO costo fisso di 30,00 euro durante l’orario di apertura
DURATA 45 minuti ca.
IN LINGUA 50,00 euro durante l’orario di apertura
LINGUE DISPONIBILI inglese
DURATA 45 minuti ca.

APERTURE STRAORDINARIE DEL MUSEO ARCHEOLOGICO/ CISTERNA ROMANA /PALAZZO PETRIGNANI
UNO SPAZIO 50,00 euro + il costo del biglietto ridotto. Con o senza visita, da 1 a 30 partecipanti, durata 45 minuti ca.
DUE SPAZI 80,00 euro + il costo del biglietto cumulativo ridotto. Con o senza visita, da 1 a 30 partecipanti, durata 90 minuti ca.
TRE SPAZI 100,00 euro + il costo del biglietto cumulativo ridotto. Con o senza visita, da 1 a 30 partecipanti, durata150 minuti ca.

audioguide/videoguide
audioguida gratuita

Ti potrebbe anche interessare...

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997