Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

MILANO: Il museo della Scienza festeggia l’Estate!

Quando: 10 giugno 2015, 22:21

Newsletter

Museo della Scienza a MIlano

Da martedì 16 giugno inizia il programma estivo di attività del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia che durerà fino a domenica 13 settembre.

 

Ogni giorno dalle 14.00 alle 18.00 sarà aperto uno dei tre laboratori interattivi Alimentazione, Genetica e Biotecnologie, in cui adulti e bambini sperimenteranno i segreti di ciò che mangiamo e di come si produce il cibo che arriva sulla nostra tavola. Nella Tinkering Zone potranno collaborare a realizzare un meccanismo a catena, costruire giocattoli automatici e robot da disegno, inventare oggetti da far volteggiare nell’aria.

 

Ogni mattina sarà possibile salire a bordo del sottomarino Enrico Toti per una visita guidata.

 

Durante i weekend l’offerta viene ampliata con altri laboratori ed attività specifiche per i bambini da 3 a 6 anni.

 

Inoltre alla domenica è possibile provare l’esperienza di volo a bordo del simulatore virtuale di elicottero.

 

Per tutto il periodo estivo, con il biglietto del Museo si potranno scoprire le esposizioni temporanee come #FoodPeople. La mostra per chi ha fame di innovazione – dedicata ai cambiamenti che hanno segnato il nostro modo di mangiare e al futuro del sistema alimentare, Make in Italy. The Exhibition – 50 anni di innovazioni italiane in mostra, Il mio Pianeta dallo Spazio. Fragilità e Bellezza – con affascinanti immagini della Terra ripresa dai satelliti, From these hands: a journey along the coffee trail – 62 scatti di Steve McCurry che hanno il caffè come denominatore comune, Milano da Expo a Expo – una riflessione per immagini su come la città è cambiata nei 109 anni trascorsi dalla prima Esposizione universale che ha ospitato.

 

LABORATORI INTERATTIVI

Prenotazioni il giorno stesso in biglietteria

  • i.lab Alimentazione (da 7 anni)

Inventa nuove consistenze e costruisci il tuo cibo del futuro, usa strumenti di cucina, reagenti e soluzioni colorate per sperimentare le differenze tra le acque e scopri come si prepara il gelato.

  • i.lab Genetica (da 7 anni)

Tra microscopi e terreni di laboratorio osserva di cosa hanno bisogno le piante per vivere, analizza la loro biodiversità ed estrai il DNA per metterlo a confronto.

  • i.lab Biotecnologie (da 7 anni)

Sperimenta come utilizzare gli organismi viventi per trasformare gli alimenti e se il formaggio è una biotecnologia, osserva gli ortaggi al microscopio e scopri come preparare la merenda.

  • Tinkering Zone (da 8 anni)

Costruisci piste per biglie acrobatiche, robot da disegno, giocattoli automatici e sculture da tenere in equilibrio, disegna con la luce, gioca con l’aria e il vento dentro un tubo, realizza una reazione a catena.

VISITE GUIDATE

Ogni giorno da martedì a domenica, con il biglietto del Museo, sono proposte visite guidate alla Galleria Leonardo, dove sono esposti i modelli storici realizzati interpretando i disegni del maestro da Vinci.

Ogni mattina, inoltre, con un apposito biglietto, sarà possibile visitare con una guida l’interno del sottomarino Enrico Toti.

MOSTRE

#FoodPeople. La mostra per chi ha fame di innovazione

Fino al 31 dicembre 2015

Una grande esposizione dedicata ai cambiamenti che hanno segnato il nostro modo di mangiare e alle prospettive future del sistema alimentare. In #FoodPeople, che costituisce una delle iniziative del programma di “Expo in città”, sono protagoniste le persone: ciascuno di noi nella sua relazione con il cibo, i professionisti della produzione agroalimentare, ricercatori ed esperti del settore, ragazzi e adulti coinvolti nella progettazione dell’esposizione. Condivisione, cambiamento, relazioni e tecnologia sono le chiavi di lettura attraverso cui il Museo legge il tema di Expo 2015.

Make in Italy – The Exhibition

Fino al 16 agosto 2015

L’esposizione racconta 50 anni di innovazione italiana attraverso oggetti e storie che rappresentano eccellenze a livello mondiale negli ambiti della tecnologia e del digitale: dalla Programma 101, il primo personal computer, passando per il microchip e la scheda Arduino fino alla prima macchina per il caffè espresso utilizzata nelle missioni spaziali.

Il mio Pianeta dallo Spazio – Fragilità e Bellezza

Fino al 10 gennaio 2016

La mostra, promossa e organizzata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), la Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea e la Commissione Europea, è un viaggio che conduce, attraverso immagini satellitari e videoinstallazioni, nei luoghi più belli e remoti della Terra. Immagini di rara bellezza che contrastano con la realtà, che testimoniano e ci invitano a riflettere sulla fragilità del nostro pianeta, minacciato dal cambiamento climatico a livello globale, e su come i satelliti possano contribuire a gestirne gli effetti.

From these hands: a journey along the coffee trail

Fino al 5 luglio 2015

Una mostra dedicata al fotografo Steve McCurry, organizzata da Lavazza e firmata dall’architetto Fabio Novembre. Al centro dell’esposizione, 62 scatti realizzati da McCurry in 12 diversi Paesi: Brasile, Burma, Colombia, Etiopia, Honduras, India, Indonesia, Perù, Sri Lanka, Tanzania, Vietnam, Yemen. Unico comune denominatore: il caffè. Si tratta delle foto più belle ed evocative scattate da McCurry nel corso di un viaggio che copre un arco temporale di oltre trent’anni sulle strade del caffè. Egli infatti è il narratore ufficiale di ITierra!, il progetto di sostenibilità realizzato interamente da Lavazza nei paesi produttori di caffè, del quale McCurry si è fatto testimone d’eccezione, oltre che compagno di viaggio, rendendolo un vero progetto di sostenibilità culturale.

Milano da Expo a Expo

Dal 17 giugno al 13 settembre 2015

La mostra è una riflessione per immagini su come la città è cambiata nei 109 anni che separano i due eventi planetari che ha ospitato. L’esposizione, realizzata da Touring Club e Comune di Milano in collaborazione con il Museo, è divisa in due sezioni. La prima, intitolata “La città che nasce”, racconta la storia di quasi un secolo attraverso immagini e materiali degli archivi Touring. Ne emerge uno dei caratteri più marcati della città: l’attitudine a cambiare il proprio volto e a ricrearsi nel tempo. La seconda, dal titolo “Prospettive, volti e chiaroscuri”, mette in mostra 20 immagini di grande formato di Francesco Radino che ritraggono i simboli classici e nuovi della metropoli tirata a lustro nell’anno di Expo, che insieme a molte altre realizzate per il volume Milano, edito dal Touring, compongono un mosaico dallo straordinario rigore formale, basato su un gioco raffinato di geometrie prospettiche, ombre, luci e chiaroscuri.

 

VAI ALLA SCHEDA DEL MUSEO

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997