Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

Bilbolbul: BOLOGNA e i Fumetti

Quando: 10 febbraio 2013, 18:32

Newsletter

bilbolbul-locandina

Bologna capitale del fumetto, dal 21 al 24 febbraio!

Il BILBOLBUL (FESTIVAL INTERNAZIONALE DI FUMETTO) giunge alla sua 7° edizione, ed il capoluogo emiliano si accinge ad ospitare una fitta programmazione di eventi che di diramano come ogni anno dalla Biblioteca Salaborsa che accoglierà il bookshop e lo spazio dediche.
Dal 2007 grazie all’associazione culturale HAMELIN questo festival ci offre una panoramica della letteratura fumettistica italiana e internazionale, dalle nuove tendenze ai grandi classici.
Tra grandi maestri e talenti emergenti saranno allestite numerose saranno le mostre allestite in questa occasione.

Una piccola selezione consigliata da KAT:

  • MARCO PASCHETTA – MAMUT GIOTTO E I LEPIDOTTERI 21 FEBBRAIO • 29 MARZO CINETECA DI BOLOGNA (con laboratorio  di Marco Paschetta e Luca Blengino 23 febbraio • H 16.30). Mamut è la collana di libri a fumetti per bambini della casa editrice spagnola Bang Ediciones. I libri rivolti ai più piccoli sono sempre senza parole e le illustrazioni hanno una grammatica visiva che stimola le capacità di apprendimento del linguaggio.
  • UN FUOCO DENTRO, MOSTRA DEL CONCORSO A FUMETTI PER BAMBINI 21 FEBBRAIO • 29 MARZO, CINETECA DI BOLOGNA. L’associazione culturale Hamelin ha  seguito il progetto “Un fuoco dentro” sul tema dei desideri e delle passioni, : un concorso di fumetto organizzato rivolto alle scuole elementari della provincia di Bologna e di Modena. La mostra presenta le tavole di tutte le classi partecipanti al concorso.

Sono in programmazione oltre trenta incontri e presentazioni di libri in tenuti dagli stessi autori, oltre a diverse proiezioni in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna.

Questa edizione del Festival, inoltre coinvolgerà anche il teatro, con “Poco lontano da qui”, una produzione liberamente ispirata al romanzo a fumetti di Igort Quaderni russi
(Il 21,22,23 febbraio h 21.30, DOM – la cupola del Pilastro).

bilbolbul

BILBOLBUL RAGAZZI

È ormai consuetudine del festival dedicare una ricca programmazione di mostre, laboratori, incontri e proiezioni ai bambini e alle loro famiglie.
La sala espositiva della Cineteca di Bologna si trasformerà nella Fumettofficina, uno spazio per fare, che durerà per tutto il mese di marzo.
I bambini potranno vedere, immaginare, disegnare, leggere e stampare i propri fumetti affiancati da alcuni artisti più interessanti del panorama internazionale.
La collana spagnola Mamut, sarà protagonista di questo festival poiché con i suoi autori, è stata invitata a reinventare gli spazi della sala espositiva della Cineteca e creando un ambiente concepito appositamente per i visitatori più giovani.

Nella Fumettofficina si troveranno inoltre una Biblioteca ricchissima di titoli, interamente dedicata ai bambini , come anche uno spazio per i giochi che gli stessi autori di Mamut avranno creato per BilBOlbul.

  • Solo nei giorni del festival (21-24 febbraio) sarà allestito un laboratorio permanente di serigrafia a cura di Else Edizioni.

Tra le altre iniziative previste da BilBOlbul Ragazzi si trovano anche laboratori e incontri con alcuni autori del festival (Chris Judge, Camille Jourdy…), e le proiezioni dei film d’animazione La bottega dei suicidi (di Patrice Leconte, Francia-Canada Belgio, 2012; 23 febbraio h 15) e Peanuts (di Phil Roman, 1981 e 1967; 24 febbraio h 16), al Cinema Lumière in collaborazione con il progetto “Schermi e Lavagne”.

Diversi incontri sono specificamente pensati per il pubblico di lettori adolescenti.
Alcune classi delle scuole medie e superiori di tutta italia hanno al partecipato ad un progetto di promozione della lettura “Xanadu. Comunità di lettori ostinati”.
Nel corso dell’anno i ragazzi hanno letto i libri di un autore che sarà presente al festival, questo progetto di incontri permetterà ai lettori una via d’accesso insolita e diretta nel mondo del fumetto
Tra gli autori coinvolti in questa edizione vi sono: Vittorio Giardino, Aisha Franz, Sam Alden, Silvia Rocchi e Manuele Fior (premiato nel 2011 al Festival d’Angoulême)

Vi indichiamo il sito del festival per tutte le ulteriori inforazioni: www.bilbolbul.net, info@bilbolbul.net

Il programma lo potete trovare qui

 

Ingressi al festival
Ingresso per le mostre al Museo Civico Archeologico
e al Museo internazionale e biblioteca della musica:
5 euro (intero), 4 euro (ridotto).
Tutte le altre mostre e gli incontri sono a ingresso libero.

Per info: Hamelin Associazione Culturale
tel. 051 233401

Articolo di Valentina Polinori

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997