Cosa fare al Museo con i tuoi Bambini!

A Spasso con KAT a Verona!

Quando: 18 aprile 2013, 21:48

Newsletter

visitare verona con i bambini

Aprile 2013

Benvenuti al nostro nuovo appuntamento della rubrica  A SPASSO CON KAT… questa volta si va a VERONA!

In fondo potrete scaricare l’articolo in versione PDF: e’ una  guida in formato A5, con una piccola mappa inclusa…. Se andate a Verona stampatela e portatela con voi! E’ per i genitori e per i bambini insieme…

E…occhio ai testi arancioni sono tutti link di approfondimento!

1. INFORMAZIONI UTILI:

  • PERCHE’  VERONA:

Verona e’ un piccolo gioiello da visitare in uno/due giorni senza affanno. Ricca di monumenti dalle 1000 storie da raccontare, la città è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per la sua struttura urbana e per la sua architettura. Una citta‘ a misura d’uomo (e di turista!) particolartmente adatta per una visita in tranquillita‘ con i bambini.

  • QUANDO:

Un periodo piacevole per visitare Verona e’ sicuramente la primavera, il clima e’ mite e le giornate sono lunghe. Altrimenti durante il periodo natalizio  la citta’ e‘ particolarmente affascinante, con la cometa di piazza Bra’che spunta dall‘Arena, i banchetti di Santa Lucia e la rassegna Internazionale dei Presepi.

  • COME ARRIVARE:

Potete arrivarci in treno o in auto. Dal piazzale antistante la stazione di Verona Porta Nuova è possibile raggiungere il centro camminando per circa dieci/quindici minuti o prendendo gli autobus arancioni dell’ATV (Azienda trasporti Veronesi). Se siete in auto, ecco la lista dei posteggi con la disponibilita’ in tempo reale
Nel centro storico di Verona l’accesso e’ a traffico limitato (ZTL).
Per parcheggiare nelle vie del centro, invece, è necessario acquistare il Verona Park , un tagliando di parcheggio prepagato da esporre sul cruscotto della macchina. E’ entrato in funzione anche a Verona il Telepark, un sistema che permette di parcheggiare con una telefonata o un sms pagando soltanto per il tempo effettivo della sosta.

  • NON SI SA MAI:

Reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento, Piazzale Stefani 1, tel: 045 8122365

  • DOVE GIOCARE:

Il Giardino Giusti e’ un luogo meraviglioso, Molto grandi sono i Giardini dell’Arsenale, per una piccola pausa ci sono anche i giardini di Piazza Bra’…. e poi c’e’ tutta la campagna attorno alla citta’!

  • SITI UTILI:

www.comune.verona.it il sito ufficiale del comune di Verona
www.turismoverona.eu il sito ufficiale dell’ente del Turismo di Verona
www.tripadvisor.it fai una ricerca con” Verona con i bambini”…. troverai tanti commenti e recensioni
www.veronaforkids.it il sito di Verona per i bambini
www.nordest2019.eu Verona con il nord est fa parte del territorio candidato come capitale europea della cultura!

2. I MUSEI PER I BAMBINI A VERONA:

  • MUSEO DI STORIA NATURALE , (Lungadige Porta Vittoria, 37129. Apertura: Da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 17.00 – chiusura biglietteria ore 16.30- Sabato, domenica e festivi dalle 14.00 alle 18.00- chiusura biglietteria ore 17.30- Venerdì: giorno di chiusura, tel. +39 045 8079400, mcsnat@comune.verona.it).

Tutte le domeniche durante il periodo scolastico, dalle ore 14.00 alle 17.30 c’e’ LA DOMENICA AL MUSEO attivita’ per famiglie con bambini. Costo attivita’ gratuito; costo ingresso museo: adulti: 4,5 euro, bambini fino ai 7 anni: gratuito, ragazzi dai 8 ai 14: 3 euro. La prenotazione, a seconda dei casi, si effettua il giorno stesso in Museo o non è necessaria. Per info: ASTER tel. 045 8036353 – 597140; mcsnat@comune.verona.it

ATTUALMENTE IN MOSTRA fino al 30 GIUGNO 2013: UncontainableArt
Visioni digitali di Matthew Watkins una mostra sull’ “iPhone art” o “digital fingerpainting”. Arte 2.0 in punta di dita.

notte-al-museo-di-storia-naturale di verona

  • MUSEO AFRICANO (Vicolo Pozzo, 1, 36129 , Martedì-Sabato: 9.00-12.30 / 14.30-17.30, Domenica e festivi: 14.00-18.00 Giorno di chiusura: Lunedì, tel 045 8092199)

In primavera e fino alla vacanze scolastiche il museo organizza uno o due appuntamenti al mese con METTI UN SABATO AL MUSEO attività rivolte ai bambini dai 6 anni. Sono previsti sempre due turni: 14.30 – 16.00 per bambini, a partire dai 6 anni; 16.30 – 18.00, laboratorio per famiglie, con genitori e bambini insieme. Per i piu’ piccoli il Museo propone invece METTI UN PICCOLO AL MUSEO, Favole per giocare per bambini dai 3 ai 5 anni insieme ai genitori. Sono previsti sempre due turni: 15.30 – 16.30 per bambini di 3 e 4 anni ; 17.00 – 18.00 per bambini di 5 anni.
Info e prenotazioni 045 8092199 orario 9 -12.
Contributo di partecipazione alle attivita’ : € 3.00 con ingresso gratuito al museo. Ingresso senza attivita’: intero: 3 euro, ridotto 1,00€ (da 8 a 18 anni); gratuito sotto gli 8 anni.

museo-africano verona-attivita-per-le-famiglie

  • I MUSEI CIVICI di VERONA organizzano  da ottobre a fine aprile cicli di attivita’ chiamate AL MUSEO PER MERENDA, il sabato pomeriggio (generalmente alle 15) per bambini dai 6 ai 10 anni, e famiglie.

I bambini vengono coinvolti in laboratori divertenti e ogni volta diversi, spesso preceduti da una visita in museo.
Costo: 5 euro a persona + biglietto d’ingresso
Accanto a questa attività pomeridiana, ai genitori viene proposta una visita guidata tematica nello stesso sito.
Spesso durante le vacanze sono proposte delle giornate intere al museo (per esempio durante le vacanze di Natale, di Pasqua, etc) pensate per i genitori che lavorano ma a cui potranno partecipare anche i bambini turisti curiosi se rimangono dei posti disponibili! Dal lunedi al venerdi a partire dal 10 /6/2013
PER INFO SUL PROGRAMMA: ASTER (Lun-ven 9.00 – 13.00; 14.00 – 16.15) Tel. 045 8036353 e 045 597140;aster.segreteriadidattica@comune.verona.it
L’ULTIMO APPUNTAMENTO DELLA PRIMAVERA 2013 e’ Sabato 20 aprile dalle ore 15.00 alle 16.30: “Il carro del Sole: dal mito di Fetonte alle foci del Po” al MUSEO MAFFEIANO Costo: 5 euro a persona + 1 euro a persona per il biglietto
Informazioni e prenotazione: ASTER Tel. 045 8036353 e 045 597140.

I MUSEI CIVICI DI VERONA SONO:

* l’Anfiteatro Arena (Piazza Bra – tel. 045 8003204, orario: lunedì 13.30 – 19.30, da martedì a domenica ore 8.30 – 19.30, biglietti: intero euro 6,00, ridotto ragazzi : euro 1,00, gratuito per i bambini sotto gli 8 anni), simbolo della città di Verona e unico anfiteatro romano ben conservato dell’Italia settentrionale. Dal primo dicembre a fine gennaio c’e’ la RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO NELL’ARTE E NELLA TRADIZIONE. Con presepi e opere ispirate alla natavita’ provenienti da tutto il mondo (www.presepiarenaverona.it)

* il Museo Lapidario Maffeiano (Piazza Bra, 28 – tel. 045 590087, orario: martedì – venerdì: 8.30 – 14.00, sabato: 8.30 – 19.00, domenica 8.30 – 14.00, lunedì chiuso. Biglietti: intero: euro 4,50, ridotto ragazzi 8-14 anni euro 1,00, gratuito per bambini sotto gli 8 anni), che conserva numerosi monumenti iscritti e figurati di civiltà diverse e permette di compiere un vero e proprio percorso nella storia della scrittura antica.

* il Museo Archeologico al Teatro Romano ( Regaste Redentore, 2 – tel. 045 8000360 orario: martedì – domenica: 8.30 – 19.30, lunedì: 13.30 – 19.30, Biglietti: intero: euro 4,50, ridotto ragazzi 8-14 anni: euro 1,00, gratuito per bambini sotto gli 8 anni), che sorge sopra il teatro antico della città in una meravigliosa posizione sul colle di San Pietro e raccoglie materiali archeologici di grande valore artistico e interesse.

verona per i bambini

* il Museo di Castelvecchio (C.so Castelvecchio, 2 – tel. 045 8062611 orario: martedì – domenica 8.30 – 19.30 lunedì: 13.30 – 19.30 Biglietti: intero: euro 6,00. ridotto ragazzi 8-14 anni: euro 1,00; gratuito sotto gli 8 anni.) che conserva testimonianze artistiche dall’Altomedioevo (oggetti di corredo longobardi) al XVIII secolo (sculture, dipinti e affreschi) nel suggestivo allestimento di Carlo Scarpa.

* il Museo degli Affreschi “G. Cavalcaselle” alla Tomba di Giulietta (Via Del Pontiere 35 – tel. 045 8000361, orario: martedì – domenica: 8.30 – 19.30 lunedì: 13.30 – 19.30. Biglietti: intero: euro 4,50 ridotto ragazzi 8-14 anni: euro 1,00, gratuito per bambini sotto gli 8 anni), nel quale sono raccolti gli affreschi – per vari motivi e in tempi diversi – strappati dagli edifici della città ed eseguiti dal X al XVIII secolo.

* Il Museo alla Casa di Giulietta (Via Cappello, 23 – tel. +39 045 8034303, orario: – martedì- domenica: 8.30 – 19.30, – lunedì: 13.30 – 19.30, biglietti: intero euro 6,00, ridotto ragazzi 8 – 14 anni: euro 1,00, gratuito per i bambini sotto gli 8 anni).

* il Centro Internazionale di Fotografia presso gli Scavi Scaligeri (Cortile del Tribunale (Piazza Viviani) – tel. 045 8007490. orario: martedì – domenica: 10.00 – 19.00 – chiuso il lunedì. Visitabile solo in occasione di mostre fotografiche. Biglietti: intero: euro 5,00 ridotto ragazzi 8-14 anni : euro 1,00; gratuito bambini sotto gli 8 anni) che, all’interno di una suggestiva area archeologica, ospita mostre fotografiche di artisti nazionali e internazionali e altri eventi legati al mondo della fotografia.

* il Museo di Storia Naturale, con il nuovo salone di zoologia dedicato all’evoluzione degli adattamenti concepito secondo i più moderni criteri espositivi e la sala della preistoria.

3. VERONA IN UN GIORNO O DUE:

Come ben racconta il sito per i bambini veronaforkids, bastano pochi passi per scoprire Verona nelle sue molteplici facce: a piedi, con i vostri bambini potrete visitare la Verona Romana con l’Arena e il teatro, quella medievale con piazza delle Erbe, il Duomo Romanico e la Basilica di San Zeno, partecipare ad un’attivita‘ di uno dei suoi Musei e seguire le tracce degli innamorati piu’ famosi del mondo….

Per la visita di una giornata… Kat consiglia
DA PIAZZA BRA AGLI SCAVI SCALIGERI
[orari e telefono dei Musei citati di seguito li trovate a punto 2 di questa guida]

  • Il nostro punto di Partenza e’ la Piazza BRA’ ; la piazza piu’ famosa e piu’ grande di Verona. Raccontate ai bambini che Bra deriva dalla parola tedesca BREIT, che vuol dire largo…. Perche‘ una volta questa piazza era solamente un enorme spazio largo e libero dominato solo dall’Arena. Da mostrare ai bambini ci sono:

I portoni della BRA, l‘ingresso al centro storico creato in epoca rinascimentale aprendo un varco nelle mura medievali. L’orologio tra i due archi fu donato da un certo conte NOGAROLA… purtroppo pero’  l’orologio fin dall’inizio non funziono’ mai perfettamente tanto che i veronesi lo chiamarono, anagrammando il nome del suo donatore, OROLOGIO NOGALORA (che in dialetto significa “non ha l’ora” ).

PORTONI-DELLA-BRA VERONA PER I BAMBINI

* Il Palazzo della gran Guardia e’ un edificio che ben rappresenta l’evoluzione dell’architettura veronese perche’, iniziato a costruire nel seicentesco, venne concluso solo due secoli dopo. E’ la sede delle grandi mostre di Verona. Dal 26 ottobre 2013 al 9 febbraio 2014 accogliera’ la mostra evento: VERSO MONET Storia del Paesaggio dal 600 al Novecento. Se sarete a Verona in quel periodo cercate la mostra su KAT,nella sezione GRANDI MOSTRE troverete tutte le informazioni riguardo possibili visite guidate/ laboratori per famiglie o audioguide specifice per bambini.

* Un altro Palazzo che domina la piazza e’ Palazzo Barbieri, sede del municipio.

* Infine l’ARENA domina la piazza…. Tantissime sono le storie da raccontare su questo ANFITEATRO ROMANO, terzo in grandezza, ma quello che si e‘ meglio conservato. Innanzitutto ARENA deriva dalla parola latina RENA, sabbia, perche’ il calpestio interno, dove si svolgevano i combattimenti, era coperto appunto di sabbia.

Per il popolo romano andare in un anfitatro ad assistera ad un combattimento era un po‘ come andare al cinema…  Purtroppo gli spettacoli erano perlopiu’ molto crudeli… ma di solito i bambini non pensano alla crudelta’ della vicenda … quanto al coraggio dei gladiatori :)

Costruita nel primo secolo d.C. era originariamente formata da due anelli concentrici; di quello piu‘ esterno,  a tre piani, ne rimangono oggi solo quattro arcate, chiamate da tutti ALA DELL’ARENA…

Fate cercare l’ALA ai bambini! Raccontate ancora ai bambini che l’ interno degli archi fino al 1820 si utilizzavano per botteghe e perfino abitazioni! Oggi l‘Arena e’ famosa per i suoi spettacoli di musica lirica, la STAGIONE ARENIANA che quest‘estate festeggera’ il centenario…

Fu infatti nel 1913 che un tenore veronese si rese conto dell’acustica incredibilie della struttura romana e capi’ che aveva scoperto un luogo ideale per l‘ascolto della grande musica.

Pensiamo che valga la pena entrare a dare un’occhiata all’interno dell’Arena, ricordatevi che Lunedi’ apre alle 13.30! Se visitate Verona sotto Natale non perdetevi la RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO NELL’ARTE E NELLA TRADIZIONE. Con presepi e opere ispirate alla natavita’ provenienti da tutto il mondo (www.presepiarenaverona.it)

  •  Usciti dall’Arena, potete incominciare ad introdurre ai bambini la storia di Romeo e Giulietta… Come? Facendo una piccola caccia al tesoro… Sotto all’orologio di “NOGALORA”, cercate le parole di Romeo… Non fate vedere questa foto ai bambini… mostratela come piccolo indizio solo nel caso non riuscissero a trovare la risposta!

verona per i bambini

  •  Accanto alla lapide c’e’  l’ingresso del Museo Maffeiano, se capitate una domenica in cui si svolge una attivita’ per bambini, potreste pianificare di parteciparvi (ricordatevi che bisogna prenotare !). Il Museo presenta un’importante raccolta di lapide antiche; puo’ essere interessante per i bambini una visita per osservare le immagini e i simboli che nell’antichita’ si scolpivano  nelle lapidi.
  • Se ora volete fare una pausa, potete approfittare dei bei giardini di Piazza Bra; la fontana che vedete e’ stata donata dalla Citta’ di Monaco con cui Verona e’ gemellata… Chiedete ai bambini che cosa rappresentano tutte quelle punte [risposta: le alpi!] Verona ha donato a sua volta a Monaco una copia della statua di Giulietta :) Potete poi andare a zonzo nelle belissime vie che partono da Piazza Bra…
  •  Infine, se non e’ ancora l’ora di pranzo (i consigli per dove mangiare li trovate nelle prossime righe) incamminatevi verso la CASA DI GIULIETTA.
  • Per la gioia di tutte le mamme (e le bambine) potrete arrivarci attraversando “i liston”  (la parte ad ovest della piazza, dove si passeggia, nella foto) e la famosissima VIA MAZZINI, l’antica strada “pedonale” conosciuta in tutta Europa: stretta e lunga, fiancheggiata da bei palazzi, ospita tra i negozi più belli del centro. Fate osservare ai bambini che via Mazzini e le strade che la incrociano ad angolo retto, insieme alle altre vie del centro, formano una specie di “scacchiera”: le vie di oggi ricalcano in maniera quasi perfetta il tracciato delle strade di età romana ( i cardini che correvano in senso nord/sud e i decumani in senso est/ovest). Per farvi un’idea più precisa di come era organizzata la rete stradale di Verona romana, cercare con i bambini in fondo a via Mazzini una lastra di bronzo dove e’ rappresentata la pianta della città com’era nel I secolo a. C.

verona per i bambini

CHE SI MANGIA?
qualche indirizzo per dove mangiare in centro storico con i bambini…

  • Per una pizza al taglio veloce c’e’ PIZZINO DA GUIDO, Via Leoncino 33 | dietro all’ Arena di Verona tel: 0458006504, Ideale per un pranzo veloce di fianco all’Arena con pizza dagli ingredienti freschi e originali.
  •  Se volete provare un osteria tipica Veronese provate vicino a PIAZZA DELLE ERBE (10 minuti dall‘Arena) OSTERIA VERONA ANTICA, via Sottoriva 10/a, tel. 045-800-4124, locale spazioso con posti anche fuori, menu speciale per i bambini.

oppure

  •  OSTERIA DA UGO, Vicolo Dietro S.Andrea 1/B, + 39 045 594400,  locale spazioso attrezzato per i bambini piccoli 9seggioloni, spazio cambio..)
  •  Proprio in Piazza Bra, c’e’ l’ IPPOPOTAMO, Piazza Bra, 22, tel: 045 803 6370, tra un ristorante e un fast food, con una piccola area giochi per i bambini, attrezzato per i bambini piccoli . Si puo‘ mangiare pizza, hamburger, insalata o primo e secondo…. a voi la scelta; naturalmente non manca un menu per i bambini apposito! Opzione molto comoda ed economica, anche se siete in piazza Bra’!
  • Infine  per avere una location fantastica a due passi dal ponte Pietra (di cui parleremo tra poco!) con possibilita’ di avere tavoli fuori c’e’ CappaCaffe’, per un aperitivo, una pizza, una bruschetta e pure primi o secondi piatti.

NATURALMENTE NELLA CAMPAGNA VERONESE POTRETE TROVARE INNUMEREVOLI FANTASTICI POSTI DOVE MANGIARE (E BERE) DIVINAMENTE, con area giochi all’aperto per i bambini; alcune di queste strutture sono delle vere e proprie fattorie didattiche….

MA
visto che a noi interessa la citta’…. torniamo a verona e proseguiamo la nostra visita :)

  • Se alla fine di via Mazzini imboccate Via Cappello, vi troverete giunti alla CASA e al MUSEO di GIULIETTA. L’edificio, non ha in se’ nulla di particolarmente interessante; e’ di origini medievali e fu dimora dei Cappelletti, ma il suo aspetto attuale (compreso il famosissimo balcone) deriva da una serie di fantasiosi restauri voluti per ricreare l’antica scenografia medioevale. E’ una delle mete piu’ visitate dai turisti, quindi potra’ essere anche un po‘ faticoso da visitare con i bambini. Ma pensiamo che ne valga comunque la pena. Al suo interno la casa espone epore d’arte dedicate ai due giovani amanti. Raccontate ai bambini che la storia di Romeo e Giulietta, diventata famosa nella versione tragica di William Shakespeare , fu in realta’ scritta per la prima volta da uno scrittore di Vicenza, Luigi da Porto, il quale racconto da averla appresa, come storia vera, da un soldato veronese.

verona per i bambini

  • Per raccontare questa romantica e tragica storia ai bambini c’e’ questo bel libro, totalmente illustrato: “Shakespeare per gioco. Romeo e Giulietta ”di Valentina Orlando, Federighi Editori. Il testo della famosa tragedia di Shakespeare viene raccontato ai bambini in modo semplice e scorrevole, pur mantenendo alcune espressioni dell’opera originale.
    Le illustrazioni accompagnano il testo e collocano le vicende in un’ideale Verona rinascimentale.

  • Proseguendo Via Cappello, arriverete in PIAZZA DELLE ERBE, una delle piu’ famose e belle piazze di Verona. In questa lugo, nella Roma Romana sorgeva il Foro. Il suo nome ricorda la sua funzione (che ha preservato fino ad oggi): la piazza dei venditori di “erbe”, i fruttivendoli, quindi la piazza del Mercato. Fate cercare ai bambini nella piazza i monumenti principali della piazza:

* La fontana di madonna (donna) Verona, del 1300 ma la statua e‘ romana, datata 380 !

verona per i bambini

*La colonna del mercato, un’antica colonna sormontata da un’edicola di origine trecentesca

* Una colonna molto alta che sostiene un leone alato che si legge un buon libro… [ e’ il leone di San Marco, simbolo di Venezia che ci ricorda il lungo periodo di dominio veneziano]

* La berlina, una specie di casetta di marmo che si usava per celebrare l’insediamento dei podestà (governatori) della città.

* La Casa dei Mercanti, costruita nel ‘300 che era la sede delle corporazioni artigianali e mercantili. La riconoscerete perche’ oggi e’ la sede della bamca popolare di Verona e, naturalmente per il sua architettura medievale!

* Gli affreschi colorati delle case di via Mazzanti, che ricordano che Verona, nel 1500, era famosa per essere una città “dipinta”: quasi tutte le dimore avevano facciate affrescate e i colori vivacissimi destavano l’ammirazione dei viandanti. Potete farvene un’idea visitando il Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta.

* Palazzo Maffei, uno dei rari esempi di architettura Barocca di Verona

ORA GUARDATE A TESTA IN SU’….ci sono due torri LA TORRE DEL GARDELLO accanto a Palazzo Maffei e… la famosissima TORRE DEI LAMBERTI del 1100. Vale la pena salire sulla torre ( lun-dom 8.30-19.306 euro gli adulti, 1 euro dagli 8 ai 14 anni, gratuito sotto gli 8 anni) potrete godere della piu’ bella vista del centro storico di Verona!

* Infine fate cercare un oggetto alquanto bizzarro, la COSTOLA DI UNA BALENA…. Piccolo suggerimento: guardate a testa in su’, la costola la troverete incamminandovi in via della COSTA (che si chiama cosi’ proprio per via della costola :) ) [ risposta:  e’ appesa all‘arco della costa. Non si sa bene perché vi sia stata appesa e, nonostante le varie teorie e interpretazioni, rimane un mistero. La “costa” di Piazza delle Erbe è nella sua posizione almeno dal XVII secolo.]

verona per i bambini

  • Percorrendo via Costa arriverete in un’altra magnifica Piazza, chiamata Piazza dei Signori, o piazza Dante, ritrovo negli ultimi anni dei giovani veronesi il mercoledi’ sera. Per l’eleganza dei palazzi e’ chiamata anche il ‘salotto” di Verona.

* Chi rappresenta la statua in mezzo alla piazza? E’ Dante Alighieri che ebbe un legame di riconoscenza con Verona: dovendo fuggire da Firenze, fu accolto e protetto dai Signori della Scala, potente famiglia che abitava questi palazzi e dominava Verona e le città confinanti. Strinse un’amicizia profonda con Cangrande I, il cui palazzo sembra essere stato quello in fondo alla piazza:

* e’ il Palazzo del Podesta’ (o reggia degli Scaligeri), coronato dai merli ghibellini. Dentro quelle mura Cangrande I ospito’ Dante che lo ricambio’ poi generosamente, dedicandogli il Paradiso della sua Divina Commedia!

* Un altro palazzo da far vedere ai bambini e’ la Loggia del Consiglio, chiamata anche Loggia di Fra Giocondo, bellissimo esempio di architettura rinascimentale.

* All’imbocco di via Dante, sul muro del palazzo a destra cercate la “bocca di Leone” , un mascherone di pietra dall’aria molto accigliata: la sua larga bocca cava era una specie di buca per messaggi… segretissimi e anonimi! Qui infatti si potevano denunciare gli usurai, spregiudicati mercanti di denaro che si arricchivano sui debiti altrui!

verona per i bambini

  • Passate ora sotto l’arco che collega il Palazzo del Podesta’ con il palazzo del Capitano, vi ritroverete davanti alle ARCHE SCALIGERE, un monumentale complesso funerario in stile gotico della famiglia degli Scaligeri, destinate a contenere le arche (o tombe) di alcuni illustri rappresentanti della casata, tra cui quella del più grande Signore di Verona, Cangrande, a cui Dante dedica il Paradiso. Furono definite “uno dei più insigni e significativi monumenti dell’arte gotica”. Fate cercare ai bambini nei monumenti i simboli della famiglia degli Scaligeri una Scala a Pioli, e la testa di Cane 😉

verona per i bambini

  • Partite infine alla “ricognizione” della strada romana che passa sotto via Dante (fa angolo con l’alta torre scaligera merlata) che si può calpestare per un tratto e poi si intravede dagli oblò aperti sulla via. 
  • Dopo questo bel percorso rilassatevi nella vicina Piazza Viviani, un tempo il vasto giardino dei signori della Scala, all’ombra di un secolare Gingko Biloba!

* Nella piazza c’e’ il Centro Internazionale di Fotografia presso gli Scavi Scaligeri ospitato da un sito archeologico nel quale potrete vedere reperti romani e medievali che si sono preservati nel sottosuolo e mostre fotografiche di artisti nazionali e internazionali e altri eventi legati al mondo della fotografia. Il Centro fa parte del circuito AL MUSEO PER MERENDA, consultate il calendario su KAT se sara’ organizzato qualche cosa i giorni che visiterete Verona per le famiglie.

Il nostro percorso e’ finito, se siete stati veloci, non siete stanchi o vi fermate a Verona piu’ giorni…. ecco qualche cos’altro da non perdere… DA PIAZZA DUOMO AL GIARDINO GIUSTI

  • Partite dal Duomo, iniziato nel 1120, con la  facciata del 1500 e il campanile del 1900 rimasto incompiuto per lo scoppio della prima guerra mondiale. Vale la pena visitare il suo interno (mar-ott 10.00-17.30; festivi 13.30-17.00; nov–feb: 10.00-13.00 e 13.30-17.00; festivi 13.30-17.00. Biglietti: intero €2,50, bambini fino a 11 anni gratis) per ammirare l’ Assunzione della Vergine (1535) opera di Tiziano.

verona per i bambini

  • Passando dalla carinissima Piazza del Vescovado dirigetevi verso il Ponte Pietra, il monumento piu’ antico di Verona, di epoca Romana. Fate osservare il ponte ai bambini: sono utilizzati due materiali diversi, la pietra, che identifica la parte del ponte rimasta  di epoca romana, e la parte di mattoni, della fine del 1200.

verona per i bambini

  • Ammirate la vista che si gode dal ponte e recatevi al Teatro Romano, del primo secolo a.C.

Come ai tempi dei Romani ancora oggi qui d’estate, si mettono in scena spettacoli. Fu costruito secondo la maniera greca, sfruttando la pendenza del terreno. Il recupero dei resti del Teatro fu ad opera di Monga un ricco signore appassionato di archeologia che compro’ i terreni e le case che sorgevano sulle sue rovine e avvio’ una ricerca archeologica che porto’ alla scoperta di quello che possiamo ammirare oggi.
Entrate almeno qualche minuto, fate divertire i bambini a salire e a scendere per la gradinata e a fare gli attori!
Il teatro fa parte del complesso del Museo Archeologico che aderisce anch’esso all’iniziativa per le famiglie AL MUSEO PER MERENDA. Vai su KAT per vedere se c’e’ qualche cosa in programma nei giorni in cui sarai a Verona!

  • Proseguite per recarvi al Museo Africano, nella casa dei Padri Comboniani. Una visita a questo museo puo’ essere l’accasione per trattare I temi della diversita’ e dell’intercultura con i tuoi bambini!
  • Infine recatevi per una piacevole pausa al Giardino GIUSTI, che si presenta come una sorta di Museo all’aperto. Creato alla fine del 1400, fu progettato come sfondo del palazzo Giusti ed è dotato di terrazzi in modo da poter progressivamente scoprire alla vista la città, secondo un percorso preordinato. Fate osservare ai bambini la differenza che c’e’tra la parte bassa del giardino (“all’italiana”) è quella alta (“all’inglese”). Andate al labirinto di siepi, i bambini si diverteranno un mondo…. Una volta le siepi erano molto piu’ alte e non era raro che qualche d’uno invocasse aiuto per ritrovare la via d’uscita! Il famoso viale di cipressi si inerpica fino ad una grotta di finte stalattiti, sovrastata da un “mascherone” costruito per poter emettere dalla bocca lingue di fuoco. Dal belvedere si gode uno dei più bei panorami di Verona.

verona per i bambini

4. ALTRI PUNTI DI INTERESSE:

  • CASTELVECCHIO. Costruito intorno al 1300 per volere di Cangrande II. Assolutamente da non perdere una visita all’esterno con il ponte Scaligero che conduce fino ai giardini dell‘Arsenale attrezzati con giochi per i bambini.

VERONA PER I BAMBINI

  • Il Castello e’ sede del Museo di Castelvecchio che espone importanti collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna (fino al XVIII secolo) collocandosi come uno dei più interessanti musei dell’arte italiana ed europea. Il Museo e’ anche famoso perche‘ riconosciuto come uno dei capolavori della museografia italiana. Nel 1957 l’architetto Carlo Scarpa avvio’ una radicale opera di ristrutturazione e riallestimento museale.
    Le strutture del passato sono perfettamente integrate con l’innovazione del presente e rendono l’esperienza di visita al Museo ricca di emozioni e di suggestioni. Il museo partecipa all‘organizzazione delle attivita’ per le famiglie di UN MUSEO PER MERENDA. 
  • BASILICA DI SAN ZENO (piazza San Zeno, tel. + 39 045 592813. orari: mar-ott 8.30-18.00, festivi 12.30-18.00, nov-feb 10.00-13.00 e 13.30-17.00 , festivi 12.30-17.00 . Biglietti: intero €2,50, gratuito fino a 11 anni) La basilica di San Zeno è senza dubbio una delle più belle chiese romaniche esistenti in Italia. All’esterno da vedere: la facciata con il grande rosone detto “Ruota della fortuna”, i bassorilievi marmorei ai lati del protiro, le famose porte bronzee, il campanile e la Torre dell’Abbazia (XII sec.)All’interno da vedere: affreschi dal XII al XIV sec, il fonte battesimale, il soffitto a carena di nave, la cripta con le spoglie di San Zeno, la statua policroma detta “San Zen che ride” e il celebre trittico di Andrea Mantegna (1457-59).

verona per i bambini

Siamo giunti alla fine di questa mini-guida… Ricordatevi che non dovete leggerla tutta ai bambini, prendetene spunto riferendo ai vostri bambini quello che pensate possa piu’ interessare loro! E cercate di rendere la visita una grande, entusiasmante caccia ai tesori di Verona! 

Lasciateci un commento se avete sperimentato qualche cosa, ci fara’ piacere e servira’ ad altre famiglie viaggiatrici!
 
Scaricate : PARTE A , PARTE B, PARTE C: i files pdf della nostra piccola guida e la  mappa di Verona con indicate le diverse tappe del nostro percorso. Stampate con opzione “adatta alla pagina” in formato A4; piegate i fogli in due parti e ordinateli seguendo il numero di pagine. 

ABBIATE UN PO’ DI PAZIENZA PERCHE’ CI VORRA’ QUALCHE ISTANTE A VISUALIZZARE IL FILE (SONO DIVERSE PAGINE); comunque, con una connessione normale non dovreste avere difficolta’!

 Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter per rimanere aggiornati su tutte le iniziative dei magnifici musei italiani!
Questa guida e’ stata compilata con il contributo prezioso di Caterina Lorenzetti.

forum genova per i bambini TRIP Verona

L’ITALIA E’ UN PAESE MERAVIGLIOSO, 
APPROFITTANE CON I TUOI BAMBINI!

KidsArtTourism per Toctocshop.com

Add Your Comment

Your email address will not be published.

Sei vero ? * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


KAT non è responsabile dei contenuti di altri siti web qui segnalati o linkati. Web Master: Elisa Rosa.
KAT - KIDS ART TOURISM P.IVA: 02168580997